Pallavolo : Stagione 2014 - 2015

In questa sezione commenteremo tutti gli altri sport

Moderatore: Moderatori

Pallavolo : Stagione 2014 - 2015

Messaggioda scoutman » 07/03/2015, 22:47

Immagine

Modena facile nell'anticipo

Gli emiliani piegano Città di Castello.


07 marzo 2015 - Sportal.it


Nell'anticipo della nona giornata di ritorno della SuperLega di volley, la Parmareggio Modena ha superato in trasferta l'Altotevere Città di Castello-Sansepolcro per 3-0. 

 

La capolista si è imposta per 25-13, 25-18, 25-17 (Petric il migliore con 17 punti), portandosi a +4 su Trento. Umbri sempre penultimi a 10 punti.

ALTOTEVERE CITTÀ DI CASTELLO-SANSEPOLCRO: Teppan 3, Lensi (L), Corvetta 1, Kaszap 1, Tosi (L), Della Lunga 4, Aganits 6, Maric 3, Randazzo 8, Mazzone 2. Non entrati Franceschini, Dolfo, Daldello. All. Polidori.

PARMAREGGIO MODENA: Mossa De Rezende, Petric 17, Rossini (L), Ngapeth 11, Piano 8, Verhees 7, Ishikawa 2, Vettori 8. Non entrati Donadio, Sala, Boninfante, Casadei, Kovacevic. All. Lorenzetti.



Inviato dal mio HTC Desire EYE
scoutman
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 3878
Iscritto il: 14/02/2011, 15:01
Località: Bitonto

R: Pallavolo : Stagione 2014 - 2015

Messaggioda scoutman » 07/03/2015, 23:02

Immagine

Meraviglia Busto Arsizio, russe ko

Una serata europea perfetta per la Unendo Yamamay.


Sportal.it


@ Obiettivo Pianta

CEV DenizBank Volleyball Champions League: meraviglia Busto, 3-0 alla Dinamo Mosca. Fra una settimana in Russia serviranno due set per accedere alla Final Four

 

Una serata europea perfetta per dimenticare le Finali di Coppa Italia. La Unendo Yamamay Busto Arsizio annienta la Dinamo Mosca con un netto 3-0 nell'andata dei Play Off 6 della CEV DenizBank Volleyball Champions League e si avvicina alla Final Four di Stettino (4-5 aprile). Per passare il turno e raggiungere per la seconda volta in tre anni l'epilogo della manifestazione continentale più importante, le bustocche dovranno vincere almeno due set allo Sports Palace Druzhba nella gara di ritorno in programma giovedì 12 marzo. Qualora la Dinamo si imponesse per 3-0 o 3-1, Busto Arsizio potrebbe ancora appellarsi al Golden Set. 

 

Le russe facevano paura, anche in considerazione della doppia affermazione sulle farfalle nelle Pool eliminatorie, e invece le biancorosse di Carlo Parisi le 'maltrattano', dominando in tutti i fondamentali, a partire dal servizio con cui limitano Obmochaeva, Markova e Shcherban. Top scorer è Valentina Diouf con 15 punti e il 47% offensivo, ma fantastica è la prova della capitana Francesca Marcon, che alla ricezione perfetta del 60% aggiunge il 64% in attacco per 12 punti (con due ace e un servizio indigesto per le russe). Obmochaeva si 'ferma' a 14 punti e al 37% in attacco, Markova a 4 con il 17%. 

 

"Sono molto contenta per come abbiamo approcciato la partita, al di là della mia buona prestazione - le parole di Francesca Marcon -. Sono felice per tutta la squadra, siamo partite con il piede giusto, cariche, ma anche tranquille per affrontare questa partita, in cui non avevamo niente da perdere. Loro hanno giocato al di sotto delle potenzialità, a Mosca sarà una partita diversa. Dovremo dare il massimo". 

 

"Una vittoria netta - sillaba coach Parisi -, alla fine di una partita giocata molto bene dalle mie giocatrici. La Dinamo non si è sicuramente espressa al meglio delle sue possibilità, ma mi è piaciuto il fatto che noi abbiamo sempre spinto. Loro hanno faticato in attacco con le attaccanti migliori. Di più questa sera non si poteva fare".

 

La partenza della Unendo Yamamay è rabbiosa. Tutta la determinazione e la precisione mancate nel weekend di Rimini si vedono nitidamente al cospetto delle russe: ricezione ospite in crisi, Diouf realizza il 7-1 e Wolosz mura il 10-2. La Dinamo appare disorientata, si aggrappa alle sue attaccanti per avvicinarsi sull'8-13, ma continua a sbagliare. Così il divario aumenta di nuovo, Marcon con la parallela all'incrocio delle righe fissa il 22-13, un fallo in palleggio consegna il +10 della sicurezza. Podkopaev, perso ormai il parziale, cambia diversi elementi. Il set è chiuso dal mani out di Havelkova: 25-14, meglio di così Busto non avrebbe potuto iniziare.

 

L'inizio del secondo set è di marca Dinamo, con due attacchi di Shcherban e il muro di Morozova (2-5). La Unendo Yamamay non si contrae e pareggia con la pipe di Diouf, il muro di Havelkova e la slash di Lyubushkina favorita dal servizio di Marcon che continua a fare male (6-6). Al primo time out tecnico è vantaggio 8-7 su due imprecisioni in ricezione delle russe. Obmochaeva non è un fattore in attacco, ma realizza un ace nel parziale che porta avanti le ospiti 13-11. Il cambio palla biancorosso perde un po' di efficacia, ma Marcon è eccellente e Busto è lì (14-15). Pari di Havelkova, sorpasso sul block-in a uno di Pisani (17-16). Obmochaeva prende un'altra stampata della centrale toscana, quindi si rifà con due botte imprendibili ed è 19-19. La diagonale sui tre metri di Diouf scava un solco importantissimo (21-19) e coach Podkopaev ferma il gioco. L'indicazione è chiara: palla a Obmochaeva. Altre due bordate da seconda linea ed è parità a 21. Il primo tempo di Lyubushkina tiene le bustocche avanti. Dentro Perry per Marcon e la statunitense va in contrattacco per il 23-21. Servizio teso di Diouf, si può rigiocare e Havelkova affonda la pipe: 24-21. Marcon rientra apposta per tracciare il diagonale del 25-22. Il PalaYamamay esplode, è 2-0. 

 

Busto è gasata, lo raccontano le facce a ogni punto. Lyubushkina sigla la fast del 3-2, al termine di uno scambio lunghissimo Wolosz pianta il muro ed è 5-2. Il primo arbitro non vede un tocco a muro sulla pipe di Diouf e dal possibile +4, le farfalle si ritrovano la Dinamo tra i piedi (5-4). Ma Shcherban dà una mano (7-4), la ricostruzione poco dopo è distratta e al time out tecnico è 8-5 per le padrone di casa. Il turno in battuta di Wolosz vale uno strappo ulteriore, il tocco sulla manata di Diouf questa volta c'è ed è 11-5. Mosca è in confusione, attacco direttamente in rete e il margine aumenta (13-6). Nemmeno Obmochaeva passa, Diouf le ribatte il 15-7. L'opposta italo-senegalese è formidabile, mani out del 16-7. Moroz regala il 18-9, Vetrova trova il tocco di seconda del -7. Ma Diouf è una sentenza e Shcherban va lunga: 20-11. Ultimi sussulti di orgoglio della Dinamo, che costringe Busto ad alzare l'asticella. Ci pensa Havelkova, con palla staccata e contro il muro a tre (21-13). Della ceca anche il 22-13. Morozova out con il servizio, Marcon fissa il 24-16. Degli otto match point sfumano solo i primi due, al terzo è vincente la parallela di Diouf: 25-18.

 

Negli altri due match dei Play Off 6, successo del VakifBank sul Fenerbahce nel derby di Istanbul: nel 3-1 spiccano i 19 punti di Vasileva, mentre tra le ospiti 25 di Kim. L'Eczacibasi di Caprara supera 3-0 il Volero Zurigo con 15 punti della dominicana De La Cruz.

 

 

CEV DenizBank Champions League: il tabellino

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO - DINAMO MOSCOW 3-0 (25-14, 25-22, 25-18)

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Lyubushkina 7, Leonardi (L), Marcon 12, Perry 1, Diouf 15, Wolosz 3, Havelkova 10, Pisani 5. Non entrati Degradi, Rania, Michel, Camera. All. Parisi. 

DINAMO MOSCOW: Morozova 5, Malova (L), Perepelkina, Markova 4, Shcherban 8, Obmochaeva 14, Vetrova 1, Kosianenko, Fateeva 1, Tretyakova, Lazareva, Moroz 4. All. Podkopaev. 

ARBITRI: Porvaznik Igor - Kovalchuk Andrii. 

NOTE - Spettatori 2204, durata set: 23', 28', 26'; tot: 77'. Unendo Yamamay BUSTO ARSIZIO: Battute errate 7, Ace 4. Dinamo MOSCOW: Battute errate 9, Ace 2

 



Inviato dal mio HTC Desire EYE
scoutman
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 3878
Iscritto il: 14/02/2011, 15:01
Località: Bitonto

R: Pallavolo : Stagione 2014 - 2015

Messaggioda scoutman » 07/03/2015, 23:05

Bonitta a caccia di talenti in Puglia

La Puglia apre le porte al "Progetto Piramide" e si prepara ad ospitare il commissario tecnico della nazionale femminile di pallavolo.


Sportal.it

Immagine

La Puglia apre le porte al "Progetto Piramide" e si prepara ad ospitare il commissario tecnico della nazionale femminile di pallavolo Marco Bonitta, al suo ritorno nella regione dopo i successi mondiali dello scorso anno. Il progetto della Federazione Italiana Pallavolo prevede l'incontro tra il vertice e la base infatti sarà proprio il tecnico azzurro a visionare una selezione di giovani atlete pugliesi nate tra il 1999 e il 2002. Le 54 ragazze, scelte tramite processi selettivi effettuati su ogni provincia nel corso di questi mesi, saranno suddivise in tre gruppi da 18 e prenderanno parte ai tre allenamenti previsti per martedì 10 marzo ad Andria, mercoledì 11 marzo a Lecce e giovedì 12 marzo a Locorotondo davanti all'attento sguardo di Marco Bonitta e del suo staff. 

Il processo di selezione sul territorio pugliese ha coinvolto tutte le province tramite selezionatori regionali, provinciali e i tecnici della nostra regione: "L'obiettivo - ha dichiarato il selezionatore regionale femminile Gaetano Gagliardi - è stato quello di conoscere tutte le atlete pugliesi delle annate richieste da Marco Bonitta, in modo da far visionare al tecnico della nazionale quelle con parametri fisici e tecnici importanti. Nel corso di questi mesi, abbiamo fatto visita a tutte le province - prosegue Gagliardi - al fine di avvicinare sempre più il Comitato Regionale al territorio in quello che è stato un importante confronto tra selezionatori e tecnici; è importante che ci sia comunicazione con le province". Nel percorso che ha preceduto il Progetto Piramide, sono state coinvolte le atlete nate tra il 1999 e il 2000. Tra le atlete nate nel 2000, annata di interesse per il Trofeo delle Regioni 2015, sono state visionate più di 70 atlete mentre per quanto riguarda le annate 2001-2002, di interesse per il prossimo Trofeo delle Province, dopo le prime selezioni effettuate su ogni provincia sono state poi prese in considerazione dai selezionatori regionali più di 100 atlete. In particolare nella provincia di Bari, tramite il progetto di qualificazione provinciale, è stato formato un gruppo iniziale di 241 atlete dal quale alla fine 23 hanno preso parte all'ultimo allenamento svolto a Bari in vista del progetto Piramide. I tre allenamenti del progetto Piramide, nei quali saranno coinvolte 54 atlete divise in tre gruppi da 18, si svolgeranno martedì 10 marzo al Palazzetto di Andria (via Germania) dalle 17 alle 20 e coinvolgeranno le atlete della zona Foggia - Bari Nord e Centro, mercoledì 11 marzo al Palasport Don Bosco (via dei Palumbo) di Lecce dalle 16.30 alle 19.30 vedrà coinvolta la zona Brindisi-Lecce e giovedì 12 marzo presso la Palestra dell'Istituto Caramia di Locorotondo (via Cisternino) dalle 15.45 alle 18.30 con le atlete della zona Bari sud - Taranto. 

 

La tre giorni si concluderà con una riunione finale (alle ore 18 di giovedì 12 marzo presso l'auditorium dell'Istituto Caramia di Locorotondo) con i selezionatori regionali, provinciali e aperta a tutte le componenti tecniche della nostra regione. La Puglia, insieme a Campania e Sicilia, è stata scelta per il primo anno del progetto Piramide.



Inviato dal mio HTC Desire EYE
scoutman
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 3878
Iscritto il: 14/02/2011, 15:01
Località: Bitonto

R: Pallavolo : Stagione 2014 - 2015

Messaggioda scoutman » 08/03/2015, 23:23

Immagine

Volley, SuperLega – 22^ giornata: Modena vola a +4 su Trento, Macerata non molla, Piacenza ritorna!

Pubblicato il 8 marzo 2015 alle 20:13 da Stefano Villa 

Modena demolisce Città di Castello  nell’anticipo della 22esima giornata di SuperLega, sfrutta al meglio il turno di riposo di Trento e allunga al comando della classifica del massimo campionato italiano di volley maschile.

Gli emiliani ora hanno quattro punti di vantaggio sui dolomitici  quando mancano quattro giornate al termine della regular season. I canarini, però, sono attesi da un tour de force contro Trento, Macerata, Verona e Latina: in un mese sfideranno seconda, terza, quarta e sesta in classifica! Insomma è ancora tutto in discussione.

Contro gli umbri i ragazzi di Lorenzetti non hanno avuto alcun problema, trascinati da un’eccellente prestazione sottorete (17 muri; 5 di Piano e 4 di Ngapeth) e da un eccezionale Nemanja Petric (17 punti, 55% in attacco, 3 muri e 2 aces), mentre Uros Kovacevic che aveva giganteggiato nelle ultime giornate è rimasto a riposo.

 

Macerata prosegue sull’onda dell’entusiasmo procurato dalla vittoria su Trento, supera anche Monza e si porta a due sole lunghezze dal secondo posto di Trento, a sei punti dalla capolista Modena: i Campioni d’Italia vogliono ancora dire la loro in questa regular season e si preparano a dei playoff infuocati. Dominatore di giornata un gigantesco Giulio Sabbi (25 punti, 3 muri, 4 aces); non ha giocato Simone Parodi, sempre in campo la coppia Kovar (13 punti, 4 muri) Kurek (15, 3).

 

Verona continua la propria marcia verso il quarto posto,
che ora mantiene con due punti di vantaggio su Perugia (ma devono ancora osservare il turno di riposo). Gli scaligeri vincono bene contro Molfetta, lasciando per strada solo il secondo set. A fare la differenza sono stati muro (14) e servizio (9 aces), mentre a livello individuale brillano capitan Gasparini (18 punti, 3 aces) e Taylor Sander (13 punti, 4 muri).

I pugliesi fermano invece la propria corsa, vengono sorpassati da Ravenna al settimo posto e ora hanno 6 punti di vantaggio su Piacenza: i playoff sono sempre più vicini, ma bisogna comunque fare molta attenzione.

Perugia non ha alcun problema a sbarazzarsi del fanalino di coda Milano
e a rimanere in scia di Verona nella lotta al quarto posto. La Sir Safety ha la testa sul ritorno dei quarti di finale di Champions League: a Lodz partirà dalla vittoria per 3-2 dell’andata contro il PGE Skra Belchatow, alla caccia di una storica impresa che li spedirebbe alla Final Four di Berlino. I ragazzi di Grbic mantengono comunque alta la concentrazione in campionato e vanno via in scioltezza al PalaDesio, grazie ai 16 punti del solito Atanasijevic e ai 7 muri di uno scatenato Beretta (a riposo Buti e capitan Vujevic).

 

Ravenna sbriga la pratica Padova,
scavalca Molfetta, si prende il settimo posto e ipoteca i playoff. Mattatore di giornata l’eccellente Klemen Cebulj (19 punti).

Piacenza ritorna al successo dopo otto sconfitte consecutive
in campionato, superando Latina al tie-break: decisivi capitan Zlatanov (24 punti) e il bomber Poey (22). Gli emiliani provano a uscire così dalla crisi e tentano un tentativo disperato di riagganciare i playoff, ora lontani sei punti quando mancano solo quattro partite da giocare.

 

Di seguito tutti i risultati dettagliati della 22esima giornata di SuperLega e la nuova classifica.

Calzedonia Verona vs Exprivia Neldiritto Molfetta        3-1 (25-23; 23-25; 25-14; 25-15)

Cucine Lube Banca Marche Treia vs Vero Volley Monza      3-1 (25-18; 23-25; 25-17; 25-21)

Copra Piacenza vs Top Volley Latina           3-2 (19-25; 25-23; 25-20; 17-25; 15-10)

Revivre Milano vs Sir Safety Perugia          0-3 (27-29; 20-25; 24-26)

Altotevere Città di Castello vs Parmareggio Modena       0-3 (13-25; 18-25; 17-25)

CMC Ravenna vs Tonazzo Padova          3-0 (25-23; 26-24; 25-22)

RIPOSA: Energy T.I. Diatec Trentino

SuperLega volley maschile: classifica

Modena Volley 54
Energy T.I. Diatec Trentino 50
Cucine Lube Banca Marche Treia 48
Calzedonia Verona* 44
Sir Safety Perugia 42
Top Volley Latina* 35
CMC Ravenna* 28
Exprivia Neldiritto Molfetta 27
Copra Piacenza 21
Vero Volley Monza 18
Tonazzo Padova* 12
Altotevere Città di Castello-Sansepolcro 10
Revivre Milano 7

*Una partita giocata in più



Inviato dal mio HTC Desire EYE
scoutman
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 3878
Iscritto il: 14/02/2011, 15:01
Località: Bitonto


Torna a Oltrecalcio: tutti gli sport

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti