M. Maita, CC (Catanzaro, definitivo)
K. Laribi, CC (Verona, prestito)
M. Ciofani, TD (Pescara, definitivo)
P. Pinto, DC (Fiorentina, prestito)
R. Costantino, P (Triestina, prestito)

R. Floriano, AS (svincolato)
T. Kupisz, AD (Trapani, prestito)
T. Awua, CC (Livorno, prestito)
F. Ferrari, P (Livorno, prestito)
G. Esposito, DC (Fermana, prestito)
S. Neglia, AD (Fermana, prestito)
B. CascioneTD (svincolato)


Dopo Innocenzo Donina, un altro ex calciatore del Bari muore a causa del Coronavirus. Si tratta di Pierluigi Consonni, difensore classe 49.

Consonni ha militato nel Bari dal 1972 al 1977 mettendo insieme 162 presenze ed una rete. Con la maglia del Bari ha giocato tre campionati di serie C e due di serie B.

L’ex difensore venne scelto da Carlo Regalia che lo prelevò dal Derthona dove giocava da libero.

Radio Biancorossa

Continua l’emergenza Coronavirus in tutto il mondo. Tra i paesi più colpiti c’è l’Italia con il settentrione messo a dura prova.

Tra le migliaia di vittime c’è anche un ex calciatore del Bari. Si tratta di Donina Innocenzo, centrocampista classe 50 nato a Cogno in provincia di Brescia. Donina ha militato in diversi club come Atalanta, Reggiana e Cremonese. Ha vestito il biancorosso nel campionato 77-78 mettendo insieme 31 presenze.

Dopo aver appeso le scarpe al chiodo ha lavorato nei settori giovanili di Albinoleffe e Atalanta.

Radio Biancorossa

Ospite di Michele Criscitiello ed Alfredo Pedullà, il presidente della Lega Pro si è espresso sulla prosecuzione della stagione del campionato di Serie C.

L’obiettivo teorico è chiaro rispetto ai verdetti:”Arrivare alla fine del campionato significa avere promozioni e retrocessioni”.

“Malauguratamente – ha proseguito – bisogna rispettare promozioni e retrocessioni”.

Ghirelli si esprime anche sulla valenza della classifica attuale per determinare promozioni e retrocessioni “Io mi auguro – ha detto – che andiamo più avanti, quella nel caso in cui dovessimo interrompere. Al momento attuale diamo una speranza a tutti quanti”.

Oggi, dunque, andrebbero su le prime tre capolista. Difficile capire come si determinerebbe la quarta: “Salgono le prime quattro. Da dove esce la quarta? Dai play off. Se non si possono giocare, vediamo. Io ancora in questo momento dico che giochiamo i play off”.

In questo momento la migliore quarta è la Reggio Audace, la vecchia Reggiana.

La sua media punti è di poco superiore a quella del Bari.

sport.strill.it/

La nuova programmazione delle singole gare sarà resa nota più avanti

Preso atto dell’art. 1. comma 3 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020, “Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale” in cui viene decretato che: “sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Gli impianti sportivi sono utilizzabili, a porte chiuse, soltanto per le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e dalle rispettive federazioni, in vista della loro partecipazione ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali ed internazionali; resta consentito esclusivamente lo svolgimento degli eventi e delle competizioni sportive organizzati da organismi sportivi internazionali, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano;” la Lega Pro dispone di rinviare, a data da destinarsi, tutte le gare in programma dal 10 marzo 2020 al 03 aprile 2020.

Si precisa che la nuova programmazione delle singole gare, in merito al giorno e all’orario di svolgimento, sarà resa nota con successivo comunicato ufficiale.

SscBari

Apre le marcature Antenucci, pareggia Kanoute e Catanzaro-Bari finisce 1-1. Niente da fare per i Galletti, che allungano la loro serie positiva ma non vanno oltre il pari al 'Ceravolo' nonostante abbiano fatto di tutto per portare a casa i tre punti e vedono la Reggina scappare a +9: "Abbiamo preso questo gol da rivedere - esordisce mister Vincenzo Vivarini ai microfoni di Raisport, - avevamo lavorato molto su queste palle veloci a fondo campo. Secondo me abbiamo peccato sulla ricomposizione davanti alla nostra porta e c'è stato questo inserimento. Abbiamo sofferto solo i primi 10 minuti del secondo tempo, ma l'abbiamo pagato caro. E' un peccato perché per il resto della partita abbiamo fatto quello che dovevamo fare, abbiamo creato tante occasioni ma non abbiamo fatto altri gol". Ora la sospensione del campionato: "Questo mi dispiace per i problemi che ci sono in Italia. Sono dispiaciuto anche perché ci tenevo a vincere questa sera".

TuttoC

Slider