C. Andreoni, TD (Ascoli, definitivo) 
A. Minelli, DC (Juventus U23, prestito)
C. De Risio, CC (Catanzaro, definitivo)
D. Celiento, DC (Catanzaro, definitivo)
M. Marras, AD (svincolato, definitivo)
L. Candellone, P (Napoli, prestito)
T. D'Orazio, TS (svincolato, definitivo)
 
D. Semenzato, TD (Pordenone, definitivo)
L. Lollo, CC (Venezia, definitivo)
A. Montalto, P (Cremonese, definitivo)
N. Citro, P (Frosinone, definitivo)
  F. Bolzoni, CC (Lecco, prestito)
C. Nannini, TS (Lecco, prestito)
T. Kupisz, AD (Salernitana prestito)
M. Folorunsho, CC (Reggina, prestito)
F. Costa, TS (Entella, prestito)
A. Schiavone, CC (Salernitana, prestito)
F. Berra, TD (Pordenone, prestito)
M. Scavone, CC (Pordenone, prestito)
S. Neglia, AD (Fermana, prestito)

 

 
 

Avellino – Dopo aver annunciato l’addio di Mario Nikolic, l’Avellino, continua a lavorare sul fronte uscite. Valige pronte per Marco Silvestri, Michele Bruzzo e anche Emanuele Santaniello. Quest’ultimo, nonostante le smentite di rito, potrebbe lasciare l’Avellino dopo appena sei mesi dal suo arrivo in Irpinia. Fin qui ha collezionato 3 marcature in 17 presenze.

L’attaccante dopo i sondaggi di Potenza e Juve Stabia è finito nel mirino del Bari. Il club pugliese va a caccia di una punta visto le uscite di Simone Simeri e il tentativo andato a vuoto per Luca Pandolfi della Turris. La possibile partenza di Santaniello aprirebbe a nuovi scenari per il mercato dell’Avellino. La società va a caccia di un giocatore capace di dar fantasia al gruppo timonato da Piero Braglia.

anteprima24.it

Nicola Citro, attaccante del Bari, ai canali ufficiali del club ha parlato così dopo il successo di misura contro il Bisceglie: “Non è stata una partita bellissima da vedere, ci teniamo stretti i tre punti perché possono darci continuità di risultato. Io sto bene, sono ritornato alla forma ottimale e sono felice per l’assist e per la vittoria. A parte l’infortunio credo che c’ero già da prima, ma è chiaro che più minuti giochi e più entri in forma e io in quel poco che ho giocato ho dato il massimo. Poi, nel mio momento migliore, mi sono fatto male. Andiamo avanti così, cercando di vincere ogni partita: stiamo cercando di ridurre al massimo gli errori”.

TuttoC.com

Una sconfitta amara nel finale per il Bisceglie contro il Bari, un errore che è costato caro ai nerazzurrostellati. Ai microfoni di TuttoC.com ha parlato il dirigente dell'area tecnica del club pugliese Livio Scuotto replicando alle parole in conferenza stampa del tecnico dei galletti Gaetano Auteri. "Abbiamo dato lezioni di calcio al Bari, il pareggio ci stava stretto e figuriamoci una sconfitta per un errore nostro alla fine. Stasera la squadra meritava di vincere, sentendo le parole di Auteri non so che partita ha visto".

Cosa le ha dato più fastidio delle dichiarazioni di Auteri?
"Lui ha parlato come se il Bari avesse giocato meglio di noi, anche i tifosi hanno fatto i complimenti al Bisceglie e criticando lui. Il Bisceglie ha dato lezioni di calcio ad Auteri con calciatori che tutti insieme guadagnano il suo stipendio".

Auteri ha detto che era impossibile fraseggiare su quel terreno di gioco.
"Non è vero, il Bisceglie ha giocato. Come era difficile per lui era anche per noi, abbiamo giocato da grande squadra con voglia e determinazione. Veramente complimenti ai nostri ragazzi, il Bari doveva venire qua a fare un boccone invece ha sofferto vincendo per un nostro errore a tre minuti dalla fine".

TuttoC.com

Ecco le dichiarazioni del tecnico Auteri a fine partita:

"Abbiamo pressato dall'inizio alla fine, di contro c'era una squadra che ha fatto il fallo sistematico e giocato sulle palle lunghe. Abbiamo fatto un buonissimo primo tempo. Noi non eravamo assolutamente prevedibili, loro hanno fatto di tutto per farci giocare in questo modo. Il risultato non si é sbloccato subito, ma noi abbiamo fatto il nostro, sono stracontento di ciò che la squadra ha fatto. Noi abbiamo un solo risultato a disposizione. Vittoria meritata. Inutile cercare il pelo nell'uovo. In porta abbiamo tirato. Partita ordinata da parte nostra e grande sacrificio. Anche la Juve a Bisceglie oggi avrebbe avuto le stesse difficoltà"

Marco Iusco
Quotidiano di Bari

Il Bari chiude il suo girone d'andata con una vittoria, ma che fatica. I biancorossi fanno loro il derby del Gustavo Ventura battendo 0-1 il Bisceglie con una rete di Antenucci, ma devono aspettare il minuto 86' per venire a capo di una partita molto più complicata delle previsioni.

Auteri deve rinunciare agli squalificati Di Cesare e Ciofani, all'infortunato Celiento e a Maita, che solo oggi ha ricevuto il tampone negativo. In difesa, quindi, spazio a Minelli, Sabbione e Perrotta, gli unici disponibili, con Andreoni e D'Orazio sulle fasce, Bianco e De Risio in mezzo; in avanti Antenucci è sostenuto da D'Ursi e Marras. Nel Bisceglie mister Bucolo dà fiducia a Romizi, ex della partita.

Primo tempo molto equilibrato, nonostante i 21 punti che separavano le due squadre prima del fischio d'inizio. Nella prima frazione il Bisceglie di Bucolo è bravo a contenere la maggiore qualità della squadra di Auteri, e addirittura sfiora il vantaggio al 23' con un tiro dalla distanza di Sartore, che finisce a pochi centimetri dal palo di destra della porta difesa da Frattali. La risposta del Bari è tutta in una punizione centrale di Antenucci al 33'; palla di poco alta.

Nella ripresa lo spartito non cambia: ritmi lenti, Bari che prova a far qualcosa sulla destra con Andreoni, ma di fatto il Bisceglie controlla senza soffrire. Auteri tenta di mescolare le carte in tavola passando al 4-2-4, con gli ingressi di Semenzato, Lollo, Citro e Montalto (al posto di Perrotta, De Risio, D'Ursi e D'Orazio) e a fine ha ragione. A 4' dal recupero è proprio Citro che va via sulla sinistra e mette in mezzo per Antenucci, freddo a controllare e a depositare alle spalle di Russo. Poco prima il Bari aveva fatto le prove generali del goal con un cross da destra di Andreoni e il tiro ravvicinato di Marras, bloccato in angolo dal portiere della formazione nerazzurrostellata.

Di fatto non succede più nulla: al fischio finale il Bari sale a 38 punti, rimanendo a -8 dalla Ternana che nel frattempo vince (e convince) 0-3 sul campo della Juve Stabia.

Riccardo Resta
BariViva.it

Slider