C. Andreoni, TD (Ascoli, definitivo) 
A. Minelli, DC (Juventus U23, prestito)
C. De Risio, CC (Catanzaro, definitivo)
D. Celiento, DC (Catanzaro, definitivo)
M. Marras, AD (svincolato, definitivo)
L. Candellone, P (Napoli, prestito)
T. D'Orazio, TS (svincolato, definitivo)
 
D. Semenzato, TD (Pordenone, definitivo)
L. Lollo, CC (Venezia, definitivo)
A. Montalto, P (Cremonese, definitivo)
N. Citro, P (Frosinone, definitivo)
  F. Bolzoni, CC (Lecco, prestito)
C. Nannini, TS (Lecco, prestito)
T. Kupisz, AD (Salernitana prestito)
M. Folorunsho, CC (Reggina, prestito)
F. Costa, TS (Entella, prestito)
A. Schiavone, CC (Salernitana, prestito)
F. Berra, TD (Pordenone, prestito)
M. Scavone, CC (Pordenone, prestito)
S. Neglia, AD (Fermana, prestito)

 

 
 

“È stata una partita contro una squadra forte, in un campo che non ci ha aiutato. Abbiamo dato il massimo e siamo riusciti a portare a casa un punto, prendiamo il buono che abbiamo fatto, senza aver preso gol, e riprendiamo da lunedì, sappiamo cosa dobbiamo fare perché giochiamo per vincere”. Queste le parole di Mattia Maita al termine della gara pareggiata 0-0 contro il Monopoli nella sesta giornata di campionato. “La serie C è questa, la conosco bene. Ora dobbiamo amalgamare sempre più i movimenti tattici e non subire gol. Poi i gol nostri arrivano perché abbiamo giocatori forti”.
Il Monopoli

“Sapevamo che sarebbe stata dura, loro ci hanno messo in difficoltà, sono una squadra aggressiva”, spiega Maita nel post gara. “Abbiamo avuto tante occasioni ma è andata così, restiamo positivi. Conosco bene mister Scienza che ha messo Paolucci dietro la mediana ma l’abbiamo gestita abbastanza bene. L’importante oggi era non subire gol. Poi alla fine Menegatti ci ha tolto la gioia all’ultimo, sarebbe stato bellissimo per noi ma soprattutto per Montalto. Ma se continua così, ad allenarsi così, farà bene”.

labaricalcio

Monopoli e Bari finiscono per non farsi male a vicenda: il derby del Veneziani si chiude con uno 0-0 che lascia soprattutto i biancorossi a metà strada fra amarezza e soddisfazione per la prestazione gagliarda, soprattutto nella ripresa.

«Faccio un plauso alla squadra - dice il tecnico dei galletti Gaetano Auteri in conferenza stampa. Abbiamo avuto delle difficoltà, subito c'è stato il cambio di Bianco che ha alterato le posizioni. Di fronte c'era un avversario forte che per affrontarci si è snaturato, che non ha accettato il confronto. Abbiamo creato occasioni, siamo andati in difficoltà per una decisione dell'arbitro che non ha sempre usato lo stesso metro. Un pari importante, contro una squadra forte che però oggi ha preferito il lancio in profondità».

Auteri insiste sul fatto che «Abbiamo concesso solo un calcio di punizione finito sul palo, poi non abbiamo corso pericoli e abbiamo creato qualcosa di importante. Il cambio di Bianco ha alterato qualcosa nelle nostre geometrie, ma abbiamo fatto una partita di solidità e intraprendenza. Menegatti ha fatto una grande parata, ha salvato il risultato. Se avessimo vinto non avremmo rubato niente. Siamo venuti qui a giocarcela, accettando il confronto».

Il tecnico biancorosso valuta anche la prestazione di Nicola Citro, sostituito all'intervallo da Candellone: «Citro ha giocato una buona partita nel suo ruolo, ma non sta benissimo, come Marras - spiega Auteri. Io faccio valutazioni sul lavoro quotidiano, chi viene scelto è perché sta meglio; poi c'è il gioco dei cambi. Con l'espulsione di Sabbione ci siamo abbassati, con Lollo difensore centrale, ma abbiamo comunque creato e provato fino alla fine».

Resta il rimpianto per «Due punti persi - ammette l'allenatore siciliano. Non si può sempre far goal, non giochiamo da soli; ci sono anche gli avversari in campo. Sono due punti persi, ma non è ciò che guardo. Sono contento della prestazione, abbiamo giocato per vincere, creato tanto e concesso poco».

Riccardo Resta
BariViva.it

Non si fanno male Monopoli e Bari nel derby infrasettimanale valido per la sesta giornata di serie C girone C. Al Vito Simone Veneziani finisce 0-0 una partita equilibratissima, non sempre bella ma di buona intensità. Primo tempo di marca biancoverde, col gabbiano che sfiora il goal con Lombardo (palo su punizione) e Paolucci (tiro incrociato di poco fuori dal cuore dell'area di rigore). Nella ripresa Auteri lascia negli spogliatoi lo spento Citro per mettere dentro il più volitivo Candellone, e il Bari progressivamente alza il suo raggio d'azione. Vero protagonista del secondo tempo è il portiere monopolitano Menegatti, che chiude lo specchio prima a D'Orazio, poi ad Antenucci, con due parate di livello. A 4' dalla fine il Bari resta in 10 per il doppio giallo rimediato da Sabbione, ma nel finale è ancora Menegatti a dire no con una super parata sul colpo di testa di Montalto, ben ispirato da Marras (entrambi entrati nella ripresa). Con questo punto il Bari sale a quota 11 punti in classifica, a -1 dalla Ternana che però ha una partita in più. Per il Monopoli sono 5 i punti in graduatoria.

Riccardo Resta
BariViva.it

SSC Bari comunica che in occasione della sfida Bari–Catania, in programma lunedi 26 ottobre alle ore 21:00, in applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 1, comma 6, lettera e del Dpcm del 13 ottobre 2020, in linea con le raccomandazioni impartite dalla FIGC e Lega Italiana Calcio Professionistico, lo stadio San Nicola riaprirà al pubblico, sebbene in forma ridotta in linea con le direttive vigenti.

Saranno infatti resi disponibili 1000 posti e in tal senso la Società ha deciso di tutelare tifosi e sponsor dividendo equamente tale disponibilità: 500 tagliandi saranno messi in vendita, 500 saranno invece riservati agli sponsor biancorossi.

I tagliandi disponibili alla vendita potranno essere acquistati online esclusivamente dai titolari di abbonamento ’19-’20.

La prevendita, esclusivamente in modalità PRINT@HOME (quindi con stampa cartacea del titolo d’accesso), sarà attiva da giovedì 22 ottobre, dalle ore 10:00 fino a inizio gara.

PREZZO UNICO: € 33 ( + diritti di prevendita e commissione web)

Il settore disponibile sarà quello di Tribuna Ovest Inferiore e sarà possibile la scelta del posto da piantina su sport.ticketone.it

Dopo aver selezionato l’evento bisognerà fare clic sul tasto “sblocca evento” e gli abbonati dello scorso campionato potranno proseguire nell’acquisto solo dopo aver inserito il proprio numero personale di fan card.

Si potrà acquistare solo 1 (uno) biglietto per volta. La modalità prevista è home ticketing pertanto si riceverà via email, in formato pdf, il biglietto da stampare e da vidimare al tornello;

È fondamentale stampare entrambi i fogli del biglietto ricevuto tramite mail in formato pdf, in quanto il secondo foglio riguarda un modulo di autocertificazione con contestuale dichiarazione liberatoria di responsabilità sull'emergenza sanitaria COVID-19, da compilare e firmare prima di recarsi allo stadio e consegnare durante l’ingresso allo stadio (è possibile stampare in b/n e non bisogna stampare fronte/retro);

Per questa partita NON è consentito il CAMBIO UTILIZZATORE.

Saranno disponibili, in misura proporzionata all’attuale capienza di 1000 posti, accrediti CONI-AIA-FIGC e DIVERSAMENTE ABILI IN CARROZZINA (inviando le richieste dalle ore 12:00 di giovedì 22 ottobre alle 12:00 di venerdì 23 ottobre a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) .

AGGIORNAMENTO COVID19

AIA CONI FIGC: unico settore disponibile Tribuna Ovest Inferiore

CATEGORIE PROTETTE : accesso da porta 1 con ascensore

INDICAZIONI GENERALI DI ACCESSO ALL'IMPIANTO

• All’ingresso dello stadio deve essere consegnata un’autocertificazione firmata che attesti l’estraneità al Covid-19 (da scaricare assieme al tagliando ricevuto via mail. È NECESSARIO STAMPARE ENTRAMBI I FOGLI, no fronte / retro.

• All’ingresso dell’impianto personale dedicato e dotato degli opportuni DPI rileverà la temperatura corporea (con termoscanner a distanza); qualora essa risulti superiore a 37.5°C, non sarà consentito l’accesso allo stadio.

• È obbligatorio indossare la mascherina a protezione delle vie respiratorie per tutta durata della partita ed è obbligatorio rispettare le sedute contrassegnate nel rispetto delle normative e delle distanze anti Covid-19.

SSc Bari

Archiviato il turno di riposo dovuto alla partita non giocata con il Trapani, il Bari si prepara a ritornare in campo undici giorni dopo l'ultima partita ufficiale, lo 0-3 rifilato alla Viterbese. Per la sesta giornata di Serie C, che sarà ancora una volta un turno infrasettimanale, i galletti saranno impegnati nel derby sul campo del Monopoli.

La stracittadina contro i biancoverdi è stata presentata in conferenza stampa dall'allenatore dei galletti, Gaetano Auteri: "Sarà una partita tosta come tante altre in questo campionato dove ogni squadra ha le sue peculiarità. Il Monopoli ha un'ottima idea di gioco, è ben allenata e tra le migliori. Sono tutte importanti, anche le partite con chi è più in basso in classifica, è un test importante. Il Monopoli ha idee di gioco precise, Scienza è un collega che stimo da tempo. Le partite non sono tutte uguali, ci impegneranno sotto tanti punti di vista. Dovremo essere bravi a interpretare ciò che ci capiterà di fronte. Mi aspetto un Bari corto, aggressivo e propositivo".

Dopo un tour de force che ha visto scendere in campo il Bari sei volte in diciotto giorni, Auteri ha finalmente potuto lavorare più a lungo con i suoi: "Lavorando una settimana piena, otto giorni non abbiamo certamente risolto tutti i nostri problemi ma è stata una settimana proficua, non bisogna mai pensare di essere arrivati al traguardo, individualmente e collettivamente. Bisogna sempre andare alla ricerca di cose da migliorare. Non si arriva ad un punto del lavoro in cui si mette la parola fine. I miglioramenti di una squadra devono sempre essere perseguiti. Non pensiamo di essere perfetti, né che il campionato esprima valori definitivi, che la classifica abbia una valenza. Il campionato non aspetta nessuno, il campionato è fatto da tante partite, ci sarà tempo, strada da fare. Non pensiamo di ottenere obiettivi per diritto acquisito, vogliamo acquisire i nostri meriti in campo".

Il tecnico di Floridia ha poi fatto il punto sulle condizioni della squadra: "Perché tutti raggiungano la stessa condizione sarà necessario ancora un po' di tempo, c'è chi si è unito al gruppo più tardi. Le nostre risorse però sono gestibilissime perché attraverso i cinque cambi c'è sempre l'opportunità di coinvolgere qualcuno. In settimana non ci sono stati intoppi, gli indisponibili sono sulla strada del recupero. Per tutte le squadre è importante stare bene, i ritmi sono alti, è fondamentale avere continuità". Per ciò che concerne le situazioni individuali, Auteri ha precisato: "Marras ha fatto una buona settimana, sta bene, è recuperato, farà parte della gara, lo stesso vale per Lollo mentre c'é ancora da aspettare per Andreoni e De Risio, il cui rientro è previsto per la gara di lunedì. Simeri continua il suo recupero ma anche quando sarà guarito gli servirà tempo per recuperare la condizione"

Dopo il Monopoli il Bari affronterà il Catania, lunedì al San Nicola. Un'altra sfida importante, forse il primo vero big match della stagione, che arriverà dopo una partita dispendiosa come quella contro i gabbiani. Non è da escludere che Auteri possa operare qualche cambio di formazione tra le due sfide: "Fortunatamente abbiamo una rosa importante. Abbiamo un progetto societario di provare ad emergere questi campionati e soddisfare le aspettative della tifoseria. Le scelte saranno fatte in funzione degli avversari e degli impegni. Il lavoro quotidiano dà indicazioni, abbiamo tanti giocatori negli stessi ruoli, io cerco di pesare tutto".

In attesa di ricevere notizie sul ritorno dei tifosi al San Nicola, ad assistere a Monopoli-Bari ci saranno 650 tifosi di casa, come autorizzato dal dpcm del 13 ottobre scorso che consente la riapertura al pubblico al 15% della capienza negli impianti in cui è possibile far osservare le prescrizioni di sicurezza per evitare il contagio. Il commento di Auteri: "Finalmente si ritorna a giocare col pubblico, è qualcosa d'importante. Il mio augurio è che si possa tornare presto agli stadi pieni e non solo alla capienza parziale".“

Baritoday.it

Slider