Auteri: “Tanti episodi sfortunati. Avremmo meritato di vincere”

Dopo il pareggio scaturito tra Bari e Turris, Gaetano Auteri può essere contento soltanto per la prestazione, certamente non per il risultato che ha visto i suoi perdere altri punti preziosi per accorciare il distacco dalla Ternana. Al termine del match del San Nicola, il tecnico dei biancorossi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Abbiamo giocato una grande partita, più passavano i minuti, più prendevamo il sopravvento. Abbiamo costretto la Turris a snaturarsi ma abbiamo sbagliato tanto e non siamo stati fortunati negli episodi, forse c’era anche un gol rimbalzato dentro dopo la traversa. Il calcio è così, loro passano pochissime volte la metà campo e in una di queste situazioni trovano pure il gol… È un delitto non aver vinto ma deve rimanere la prestazione, ho poco da rimproverare. Complessivamente avremmo stra-meritato di vincere”.

Auteri vuole che la sua squadra riparta dal carattere messo in campo nell’arco dei 90′: “Deve rimanere la prestazione, dobbiamo essere determinati, aggressivi e feroci. Ci sono tante partite, quando si lasciano punti come quelli di oggi, Vibonese e Palermo, non li recuperi più. Nel breve periodo perdiamo qualcosa ma sul lungo possiamo recuperare. L’assenza di Maita? Non è con noi dal 23 dicembre, nella migliore delle ipotesi potremo riaverlo tra una decina di giorni ma ci vorrà tempo per rimetterlo a posto. In quella zona abbiamo bisogno di qualcosa”.

Anche oggi Simeri non è stato preso in considerazione, rimanendo in panchina per l’intera partita: “Si gioca in 11, l’allenatore deve fare delle scelte, scelte fatte in funzione del lavoro settimanale. Abbiamo provato ad attaccare in tanti modi, crossando, aggirando sulle fasce, per vie centrali, tirando da fuori. Non siamo scarsi perché non abbiamo fatto gol, gli episodi non sono stati fortunati. Traverse, un rigore sbagliato. Noi li abbiamo schiacciati ma abbiamo avuto la “colpa” di non concretizzare. Andiamo avanti, rimanga la prestazione. L’incazzatura c’è ma deve sparire”.

Il tecnico ha parlato anche del rigore sbagliato da Antenucci: “Abbiamo avuto occasioni importanti anche con Montalto, Candellone, non c’erano spazi, più di una volta c’è mancata la giusta concretezza. Alla squadra posso dire poco, a parte qualche prestazione al di sotto delle aspettative di qualcuno, ma ci può stare. Secondo rigore sbagliato da Antenucci? Ne ha segnati anche altri. Gli errori tecnici capitano, valuteremo comunque qualcosa ma ha fatto una grande partita, ha preso un palo. Cercare il pelo nell’uovo in questa partita è difficile”.

labaricalcio