Ginestra: "Bari da B, sono altre le gare che ci competono"

Ciro Ginestra, tecnico della Fidelis Andria, ha commentato ai canali ufficiali la sconfitta interna col Bari: "Per vincere contro i biancorossi devi essere al mille per mille e loro devono sbagliare qualcosa altrimenti non li batti mai. Prima del calcio di rigore erano passati 25 minuti: avevano il dominio del gioco ma non avevano tirato in porta. La loro è una squadra fortissima, nella nostra ci sono tanti che non sono abituati a giocare questo tipo di partite, con questa pressione e con tutta questa gente. Inoltre non abbiamo avuto il coraggio di fare la partita altissima come l'avevamo preparata. Onore al Bari che sulla carta e sul campo è stato più forte di noi. Bravi loro, meno bravi noi. Non siamo riusciti a fare la gara straordinaria che ci avrebbe consentito di fare almeno un punto ma onestamente le partite che ci competono sono le altre. Il Bari potrebbe giocare in B tranquillamente, ha cambiato quattro giocatori ma la qualità degli interpreti è rimasta straordinaria. Ma quando giocheremo contro squadre simili alle nostre servirà fare più di quanto fatto oggi. Il rigore del Bari? Da lontano non sembrava una situazione di pericolo, magari avremmo perso ugualmente".

TuttoC.com